giovedì 27 maggio 2010

Ad ognuno il suo (di benzinaio)

Sono le tre di pomeriggio di un martedì qualsiasi, fa caldo, voglio solo andare a spendere dei soldi che manco ho, sto sudando e la spia è accesa, volevo solo fare benzina nient'altro.
Invece eccolo lì il vecchio benzinaio, padre della benzinaia, che vuole fare amicizia:



"buon pomeriggio!"
"deve fare benzina?"
"e...si....diesel"
"vabbene..."
"Francesca controlla che sappia aprire lo sportellino che questo mi sembra un pò rintronato"
"ahahhaha....si....e ma digli quanto devi fare"
"e me lo dovrebbe chiedere lui va bè... scusiii scusiii il pieno eh?"
"vabbene"
"sono trentatre e CINQUECIENTO"
".....trentatre e cinquanta?"
"si trentatre e cinquecento"
"......tenga"
"'spetti che le vado a prendere il resto"
"si, dove vuole che vada."

10 minuti dopo.

Eccolo che chiama un tipo grottesco, uno di quei ragazzotti che un tempo si chiamavano "ragazzotti ignoranti di campagna" e che ora invece sono un pò ovunque:
"uèèèèèè uèèèè fiuuu fiuuuu vieni quà! eddaiiiii muovitiiii fiuuuu fiuuuuu"
"eahauuaauarrivoooohfhgff!"
"dai Ele vai tu che questo vecchietto ci mette un anno sennò"
"no dai non scendo non ho voglia adesso arriva..."

10 minuti dopo.

"no scusi se l'ho fatta aspettare per il resto"
"ma si figuri!"
"no è che io sono il padre della benzinaia, la benzinaia è mia figlia e io gli ci do una mano ogni tanto"
"aa...."
"essì! e oggi mia figlia, la benzinaia, non c'è"
"aa..."
"essì e quindi ho chiamato l'operario ma è un ragazzo un pò stupido, ignorante sa non sa fare i conti e io allora gli ci dico -e prendi la calcolatrice- e lui mi fa -PORCODIO ZIO!- sa, mi chiama zio per rispetto"
"COME NO!"
"e mi dice così ma non li sa fare ancora davero davero eh!"
"aa....e non ce la fa"
"ennò! e allora io gli ci dico -e allora o ti metti buono buono, quatto quatto ad imparare a fare i calcoli- e tu ti ci devi prendere e insegnarglieli eh?"
"eee...."
"e scusami se tò tenuto qui a parlare è che volevo scusarmi per il resto"
"si si ma è tutto apposto eh!"
"aaa vabbene allora ciao ragazze"
"arrivederci!"
"si arrivederci.... vedi Francesca c'è un perché se mi servo dal peruviani c'è un perché!"

1 commento:

  1. Buongiorno Infetta,
    Ti contatto tramite commento perché non ho trovato nessun altro modo per farlo.
    Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano adatti a far parte di certe rubriche del nostro sito e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

    Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti, domande o suggerimenti,

    Silvia
    Responsabile Comunicazione
    Paperblog Italia
    silvia@paperblog.com

    RispondiElimina